Crea sito

“Harry Potter e la Camera dei Segreti”: il secondo anno ad Hogwarts

Harry Potter e la Camera dei Segreti prosegue la nostra avventura con la saga che ha avuto uno dei più grandi successi planetari. Ad oggi, dopo più di 20 anni, ancora se ne parla ed è uno dei libri più venduti al mondo.

“Harry Potter e la camera dei segreti” è il secondo libro della serie del maghetto di Hogwarts. Il secondo anno alla Scuola di Magia di Hogwarts lo porterà a scontrarsi, ancora una volta con “colui che non deve essere nominato”, in quello che è una camera aperta dall’Erede di Serpeverde.

Il secondo anno ad Hogwarts. Harry Potter e la camera dei segreti

Con oggi, vi proponiamo la seconda puntata di una saga che ha fatto di un ragazzino il mago più conosciuto al mondo. Nato dalla penna e dalla fantasia della scrittrice inglese J.K.Rowling, “Harry Potter” è destinato ad esser uno dei libri più venduti mai esistiti prima.

Oggi, vi proponiamo il secondo anno ad Hogwarts con “Harry Potter e la camera dei segreti”. Un mondo magico, un mondo da 120 milioni di copie vendute in tutto il mondo, pubblicato in Italia, anche lui come il primo, nel 1998.

A Privet Drive, durante le vacanze estive, la famiglia Dursley invita a cena i coniugi Mason, due clienti di zio Vernon, Harry Potter viene relegato nella sua nuova stanza, e inizia a domandarsi perché i suoi amici non gli abbiano scritto durante tutta l’estate. Un elfo domestico, Dobby, compare all’improvviso nella stanza di Harry e lo avverte di non tornare a Hogwarts: la sua vita è in pericolo.

Harry espulso da scuola

Nonostante tutto, Harry vuole tornare a scuola. Per questo, Dobby decide di eseguire una magia, facendo cadere a terra la torta preparata da zia Petunia, per poi scomparire. Un gufo irrompe nel salotto dei Dursley, spaventando i Mason e portando a Harry una lettera ufficiale del Ministero della Magia. Ad Harry viene ricordato il divieto per i maghi minorenni di usare la magia al di fuori della scuola. Se il fatto si ripeterà, verrà espulso.

Quella stessa notte, i giovani fratelli Weasley (Ron e i gemelli Fred e George), a bordo di una vecchia Ford Anglia volante rubata al padre Arthur, liberano Harry e lo portano a casa Weasley, detta La Tana. È l’inizio dell’avventura. Grazie alla polvere volante, la famiglia Weasley ed Harry si dirigeranno a Diagon Alley. Qui, faranno la conoscenza di Gilderoy Allock, il loro nuovo insegnante di difesa contro le arti oscure, proprio durante la presentazione del libro di quest’ultimo.

Il passaggio chiuso

Il primo settembre, Ron e Harry tentano invano di attraversare il binario 9 ¾ per prendere l’Espresso per Hogwarts, ma non vi riescono. Il passaggio tra i binari 9 e 10 sembra essere chiuso. Perso il treno, i due amici decidono di raggiungere la scuola con l’auto volante ma arrivati a Hogwarts, si vanno a schiantare sul Platano Picchiatore, che colpisce la loro auto e spezza la bacchetta di Ron. Come conseguenza, i due ragazzi rischiano l’espulsione perchè intercettati dal Professor Piton. Alla fine, vengono graziati dal professor Silente e dalla professoressa McGranitt, che comunque è intenzionata a punirli.

photo web source

L’inizio dell’incontro e della sua “similitudine” con Voldemort

Durante questo anno, in particolare durante un allenamento del “Club dei Duellanti”, Harry “scopre” di essere un rettilofono, suscitando in tutti l’idea che possa esser lui l’Erede di Salazar Serpeverde. Ma sarà solo con il ritrovamento del Diario di Tom Riddle, e di un viaggio indietro nel tempo a 50 anni prima, che Harry inizierà a conoscere e a capire cosa ha in comune con il famigerato Voldemort.

Il duello finale con il Basilisco proprio nella “Camera dei Segreti”, svelerà ad Harry il suo “avere in comune qualcosa” con il mago oscuro più malvagio al mondo. Leggi anche Il primo libro della saga